icons8-scambio-chiavi-100

Flebologia

Quando parliamo di Flebologia, parliamo della scienza che si occupa della conoscenza, diagnosi e cura di tutte le malattie che si possono presentare all’interno del circolo venoso, in particolare ma non solo di quelle a carico degli arti inferiori; tra esse, le varici o i piccoli capillari.
Tutte queste cose vengono rilevate tramite un esame ultrasonico assolutamente non invasivo che si chiama Doppler (ecodoppler) il quale permette al medico specialista di visualizzare tempestivamente i vasi arteriosi e venosi, valutare lo stato delle pareti , visualizzare la presenza di patologie importanti come la trombosi profonda (TVP) e la flebite e di misurare la velocità di scorrimento del sangue.

icons8-corsa-100

Ecco i consigli per prevenirla!

Praticare attività motoria: non è necessario correre, anche camminare va bene!
Indossare calzature adeguate: anche le scarpe hanno la loro importanza… usare delle scarpe strette o con il tacco (non importa se altissimo o meno), rigide, che fanno sudare troppo… si consigliano sempre scarpe ergonomiche (tipo ortopedico/sanitario) con la suola a zeppa per un appoggio totale del piede.

Quando è possibile si dovrebbe alzare le gambe, sul divano, sopra un cuscino, ecc….

Portare le calze elasto-compressive: naturalmente vi verrà consigliata la compressione dal medico specialista o dal centro sanitario specializzato in base alla diagnosi che vi verrà fatta o alle vostre esigenze.

Poco sole: evitare l’esposizione al sole soprattutto durante le ore più calde
Piuttosto camminate nell’acqua se ne avete la possibilità, sarà come ricevere un massaggio!!

Il Peso: come per tutte le problematiche che riguardano il nostro corpo, il peso è quello che risulta sempre più difficile controllare, ma ce la possiamo fare!!

icons8-collant-100

Calze elastiche a compressione graduata

Le calze elastiche a compressione graduata sono indicate principalmente per gli arti inferiori. Sono caratterizzati da una maglia elastica intrecciata che esercita una pressione continua sulla gamba, questa viene esercitata in modo decrescente (dal basso all’alto) partendo dalla caviglia, punto in cui la compressione risulta più forte e a seconda dell’articolo che si indossa può arrivare sotto ginocchio (gambaletto), metà coscia (autoreggente) o all’inguine (monocollant o collant) la compressione sarà sempre minore.

A cosa servono?

Le calze elasto compressive aiutano a far scorrere il flusso sanguigno durante il suo percorso di risalita dalle gambe verso il cuore.
Il beneficio di questo micro massaggio aiuta a prevenire il ristagno di liquidi, le vene varicose e favorisce l’ossigenazione muscolare.
È importante ricordare che non si tratta semplicemente di “calze strette” ma di veri e propri presidi medici progettati per prevenire o curare patologie delle gambe in grado di svilupparsi in modo del tutto naturale e senza l’uso di medicinali.

All’interno dei nostri punti vendita il nostro personale specializzato potrà spiegarti la differenza tra i vari articoli che spesso vengono confusi tra loro e che potremmo dividere in 3 categorie:

Calze elastiche ad uso terapeutico (1° classe, 2° classe, 3° classe)

calze elastiche preventive, chiamate comunemente “calze riposanti” (12 mmhg, 18 mmhg) usate per il lavoro, il tempo libero o lo sport.

Calze antitrombo ad uso medicale, di solito prescritte per chi deve affrontare un intervento e la conseguente riabilitazione.

Contattaci
Scrivici
Chiamaci